Migranti: in 64 salvati dalla Sea Eye, “Italia o Malta diano porto sicuro”

La nave “Alan Kurdi” della ong tedesca Sea Eye ha concluso il salvataggio di 64 persone, di cui 10 donne, 5 bambini e un neonato. “Ora chiediamo che Italia o Malta assegnino loro un porto sicuro di sbarco”, scrive su Twitter Mediterranea Saving Humans, la rete delle associazioni italiane che con ‘Mare Jonio’, al momento ormeggiata a Marsala, si alterna nel Mediterraneo centrale con le altre navi Ong nell’azione di monitoraggio.